COVR

COVR sta lavorando per offrire un kit di strumenti gratuito per coboteer per determinare come testare e convalidare la sicurezza per la loro applicazione robot collaborativo o componente.
La missione di COVR è quella di aumentare la sicurezza per tutti i robot che condividono lo spazio con gli esseri umani applicando test basati sulle abilità attraverso i domini dei robot. L’aumento della sicurezza per i robot collaborativi consente nuove applicazioni innovative, aumentando così la produzione e la creazione di posti di lavoro per le aziende che utilizzano la tecnologia.
COVR offrirà ai coboteer la possibilità di richiedere un premio COVR fino a 60.000 €, per testare i servizi di test di sicurezza offerti da COVR; sia da solo su in un consorzio con altri coboteer.
COVR è guidato da Danish Technological Insititute (DTI), Roessingh Research and Development (RRD), The French Alternative Energies and Atomic Energy Commission (CEA), Fraunhofer IFF e The National Research Council (CNR).
La COVR collabora con tutte le società della catena del valore Cobot. Dai produttori di robot e componenti agli integratori di sistemi agli utenti finali per fornire valore e sicurezza in tutte le fasi di adattamento cobot. Che tu sia un’azienda consolidata che cerca di distribuire cobot o una startup innovativa con un prototipo di un prodotto correlato a cobot, COVR ti aiuterà ad analizzare, testare e convalidare la sicurezza per quell’applicazione.

Food DNA

FoodDNA è una piattaforma web sviluppata da Univerlab per rispondere alle esigenze dell’industria alimentare in merito alle problematiche legate alla tracciabilità della filiera alimentare ed al suo impatto ambientale.
Il progetto di ricerca europeo che ha portato allo sviluppo di FoodDNA ha come obiettivo quello di potenziare, incrementare e sostenere la sostenibilità della catena alimentare, oltre che divulgarne ai consumatori dei dati semplici e trasparenti.
A tale scopo Univerlab ha sviluppato uno strumento semplice per il calcolo dell’impronta ambientale di diversi prodotti alimentari. FoodDNA assegna un punteggio a ciascun prodotto in base al suo impatto ambientale. Questo algoritmo tiene conto del consumo di acqua, dei prodotti chimici e dell’energia utilizzati per la produzione dell’alimento specifico e delle emissioni dovute al particolare processo produttivo ed al trasporto, secondo i principi degli studi di valutazione del ciclo di vita (Life Cycle Assessment, LCA).
Lo strumento per il calcolo dell’impronta ambientale è stato migliorato e convalidato per il calcolo della produzione di frutta e verdura, e una sezione specifica è stata dedicata alla produzione dell’uva, considerando i processi specifici.
Univerlab ha dimostrato che l’inventario raccolto con l’algoritmo corrisponde all’80% dell’inventario raccolto dalla procedura manuale dell’LCA e che i risultati, al termine della convalida, differiscono in un range trascurabile
FoodDNA è quindi uno strumento di marketing innovativo supportato da una metodologia rigorosa e condivisa, basata su dati numerici, a cui il consumatore è sempre più sensibile.

Trick

Univerlab è partner del progetto europeo “Product data traceability from cradle to cradle by blockchains interoperability and sustainability service marketplace – TRICK”.
Le attività progettuali dei partners hanno come fine ultimo la creazione di una piattaforma di tracciabilità basata sulla tecnologia blockchain e contenente diversi servizi in grado di valutare e certificare tutti gli step della filiera di produzione distribuzione. I due principali use case di questa piattaforma sono il settore tessile ed il settore della distribuzione agroalimentare.
Il ruolo di Univerlab all’interno del progetto è stato quello di ideare e sviluppare completamente una piattaforma di tracciabilità avanzata destinata al calcolo della shelf-life predittiva di alimenti deperibili.
La piattaforma, che è stata integrata nella piattaforma TRICK come add-on esterno, si chiama Shelf-Life Manager. Questa web app consente di tracciare in tempo reale la filiera distributiva di alimenti deperibili come frutta e verdura e di acquisire importanti dati ambientali come la temperatura e l’umidità di conservazione.
Grazie ai dati acquisiti da un sistema hardware sviluppato ah hoc da Univerlab, Shelf-Life Manager è in grado di calcolare la shelf-life residua del prodotto mediante degli algoritmi basati sulla statistica e sulla microbiologia predittiva.
La piattaforma software Shelf-Life Manager, pur essendo stata ideata per l’implementazione in TRICK, è una web app stand-alone, in grado di essere facilmente customizzata o utilizzata direttamente per ridurre gli sprechi e aumentare la redditività di molte filiere agroalimentari. L’architettura si basa su tre diversi utenti principali: il produttore, il trasportatore ed il grossista.
Ogni utente possiede le sue credenziali, che ottiene mediante registrazione spontanea, e ha la possibilità di svolgere diverse azioni e monitorare la filiera distributiva agroalimentare a cui gli account sono associati.

Food Life

FoodLife è una piattaforma software/hardware ideata per la riduzione degli sprechi alimentari nelle strutture ricettive italiane ed europee. FoodLife è stato sviluppato interamente da Univerlab nell’ambito di un progetto di ricerca europeo ancora in corso, dal nome “A dynamic solution to improve the perishable food supply chain in Ho.Re.Ca. sector by the “real life” of the food – FoodLife”.
Lo spreco alimentare nel vecchio continente è ad oggi un dato molto preoccupante, basti pensare che la produzione annua dell’Unione Europea di prodotti deperibili per il settore Ho.Re.Ca. ammonta a 13 milioni di tonnellate, di cui il 37% diventa rifiuto. Lo spreco alimentare ha un enorme impatto ambientale; circa il 6% delle emissioni totali di gas serra dell’UE (76 milioni di tonnellate di CO2 equivalente all’anno).
Queste statistiche hanno portato Univerlab a ideare e sviluppare una piattaforma che ha la concreta possibilità di rivoluzionare il mondo della ridistribuzione alimentare, mettendo a contatto strutture ricettive e associazioni no-profit, garantendo che nessun prodotto ancora commestibile e salubre venga sprecato.
Il sistema FoodLife è composto da un software e da due diversi sistemi hardware, destinati a strutture ricettive di diverse dimensioni; in questo modo sia piccole case vacanza che grandi hotel potranno sfruttare a pieno il potenziale di questa soluzione innovativa.
Una caratteristica fondamentale del sistema software FoodLife è la sua estrema facilità di utilizzo, che lo rende implementabile in qualsiasi struttura e anche in assenza di personale con formazione specifica.
Grazie agli importanti risultati ottenuti durante le prime fasi del progetto, FoodLife mira a ridurre lo spreco alimentare nel settore alberghiero dal 28% al 6%.

Smart Food Box

Univerlab sta sviluppando un sistema software/hardware in grado di ridurre gli sprechi di alimenti deperibili che avvengono a livello domestico.
La riduzione degli sprechi alimentari durante la filiera distributiva e nel settore B2B, pur essendo ancora un problema di grande entità, può già essere attuata mediante piattaforme sviluppate ad hoc per questo scopo, tra cui le piattaforme FoodLife e Shelf-Life Manager sviluppate da Univerlab.
Ridurre gli sprechi nelle case dei singoli consumatori è un’azione molto importante al fine di limitare lo spreco di risorse e ridurre le emissioni inquinanti legate alla produzione e alla distribuzione alimentare; per questo motivo Univerlab ha intrapreso le attività progettuali che porteranno al lancio di Smart Food Box sul mercato.
Le attività del progetto di ricerca Smart Food Box sono promosse dal ministero delle imprese e del made in Italy, attraverso il fondo per lo sviluppo delle tecnologie e delle applicazioni di intelligenza artificiale, blockchain e internet of things.
La tecnologia che Univerlab sta sviluppando con questo progetto riguarda l’intelligenza artificiale. In particolare, il nostro scopo è quello di applicare l’intelligenza artificiale ad un dispositivo sensoristico per la prevenzione degli sprechi alimentari. Un grande numero di dati ottenuti mediante una fotocamera integrata e un dispositivo multi-sensore chiamato naso elettronico, un sensore di temperatura e un sensore di umidità verranno elaborati grazie all’intelligenza artificiale in modo tale da prendere la shelf life degli alimenti deperibili e tracciarne il consumo a livello domestico.
Oltre alla componente hardware, verrà rilasciata una mobile app dedicata, nella quale saranno presenti diverse statistiche.
Il dispositivo sensoristico sarà integrato in una scatola per alimenti completamente lavabile e atossica, che permette a chiunque di munirsi di un potente strumento per la prevenzione degli sprechi domestici.

Loft Italy

Univerlab ha beneficiato di finanziamenti del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) all’interno del PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE 2014-2020.
Asse 3: “Accrescere la competitività delle PMI”.
Obiettivo 3.5: “Nascita e consolidamento delle micro, piccole e medie imprese”
Azione: “Interventi di supporto alla nascita di nuove imprese sia attraverso incentivi diretti, sia attraverso l’offerta di servizi, sia attraverso interventi di micro-finanza”.
L’intervento si è completato nel mese di dicembre 2022.
Loft Italy commercializza attraverso le proprie piattaforme digitali prodotti alimentari, servizi ed esperienze enogastronomiche sul territorio. Con Loft Italy l’enogastronomia e il turismo, l’online e l’offline, si promuovono vicendevolmente. Il viaggio dell’utente inizia al momento della prenotazione del soggiorno presso una delle case vacanze affiliate Loft Italy e continua anche dopo il check-out. Infatti, i prodotti e servizi Loft Italy possono essere acquistati dagli ospiti in qualsiasi momento una volta ottenuto il link di accesso alla piattaforma.
Nata come piattaforma web, l’ecosistema digitale di Loft Italy include un e-shop, un’app dedicata e un virtual store. Sul sito è possibile acquistare più di 50 prodotti tra specialità regionali e alimenti biologici e scegliere tra oltre 80 esperienze sul territorio come cooking class, visite presso i produttori e wine tasting. Ai prodotti è associata una tecnologia block-chain che consente al consumatore di conoscere il ciclo di vita del prodotto e grazie a uno speciale LCA Score, di capire quanto sono ecosostenibili.

Precision Farming

Univerlab ha costruito una piattaforma gestionale completa per le piccole e medie aziende agricole italiane. Questa piattaforma software/hardware, che si chiama Meta Supply Chain, permette alle aziende di svolgere in completa autonomia diverse attività di importanza strategica per il settore agricolo.
Innanzitutto, Meta Supply Chain permette di gestire tramite una comoda web app, ottimizzata sia per desktop che per mobile, tutte le attività che vengono svolte in azienda, le forniture di materie prime, i magazzini, le stalle, le raccolte, i prodotti in spedizione, ecc. In questo modo questa unica soluzione si può sostituire di fatto al quaderno di campagna.
Il software permette anche di registrare i dati completi dei terreni di competenza dell’azienda, di tutti i lavoratori, dei clienti, dei fornitori, delle spedizioni e dei capi di bestiame; in modo tale da fornire agli utenti un unico spazio dove trovare tutte le informazioni necessarie per la gestione dell’azienda agricola.
Il secondo aspetto importante di Meta Supply Chain, che è anche un’innovazione unica nel suo genere, è la possibilità di svolgere in automatico il processo di pre-audit alla certificazione biologica.
Normalmente si tratta di un processo di verifica che deve essere svolto da un consulente esterno, con costi che spesso scoraggiano le piccole e medie aziende ad intraprendere questo percorso di certificazione. Grazie all’integrazione di questo importante servizio di pre-verifica, le singole aziende potranno scoprire se sono conformi alla richiesta di questa certificazione e, nel caso in cui non lo fossero, ricevere consigli relativi alle procedure interne da modificare al fine di adattarsi agli standard normativi europei che definiscono la certificazione biologica.
La piattaforma sviluppata da Univerlab include anche un sistema hardware che permette alle singole aziende di monitorare in tempo reale e registrare i parametri ambientali in magazzini, serre, stalle e campi coltivati, al fine di ottimizzare la produzione agricola e la conservazione di prodotti e materie prime, oltre a garantire il benessere degli animali.
Meta Supply Chain comprende anche una mobile app, sviluppata sia per Android che per IOS, la quale permette agli operatori di registrare con facilità le diverse attività che vengono svolte in azienda. Al fine di garantire una User Experience senza precedenti e garantire a tutti gli operatori di gestire le proprie attività con estrema facilità, è stato implementato un sistema di codici QR, che permette di registrare diverse attività dalla mobile app, semplicemente scansionando i codici presenti su attrezzi e macchinari agricoli.
La piattaforma è stata sviluppata da Univerlab nell’ambito di un progetto di ricerca, con la collaborazione di diverse aziende agricole di Lombardia e Piemonte ed il coinvolgimento di alcuni consulenti specializzati negli aspetti normativi riguardanti la certificazione biologica.